Siti Unesco Marocco

Il paese è ricco di Siti Unesco Marocco. Oggi voglio andare alla scoperta di questi luoghi unici al mondo, vediamo insieme quali, perchè e quanti sono.

Il Marocco ha aderito alla Convenzione UNESCO per i Beni dell’Umanità il 28 ottobre 1975, attualmente nel 2019 sono siti Unesco patrimonio dell’Umanità ben 9 località.

Il primo sito Unesco del Marocco è stato la Medina di Fez

Come da titolo il primo luogo del Marocco ha ricevere questo ambito ricnoscimento nell’anno 1981 è stata la città antica di Fez.  Sede della più antica università del mondo, Fez raggiunse il suo apice nei secoli XII/XIV sotto i Merinidi, quando ha sostituito la nostra Marrakech, come capitale del regno.

Numero 2 sito Unesco. La Medina di Marrakech ( anno 1985 )

Che dire di più di quello che abbiamo scritto da anni sulla Medina di Marrakech, che non poteva assolutamente non essere tra i patrimoni dell’umanità da preservare. Numerosi e imponenti monumenti come: la Moschea Koutoubiya, la qasba, le porte monumentali, giardini, il Palazzo Bandia, la Madrasa di Ben Youssef, le Tombe Saadiane, e la magica piazza Jamaa El Fna, un vero e proprio teatro all’aperto.

Ksar Ait Ben Haddou il 3 sito Unesco del Marocco

Conosciuta come la Kasbah (Ksar è la giusta definizione) meglio conservata del Marocco, oggi Ait Ben Haddou è l’esempio più evidente dell’architettura pre sahariana. Una città fortificata che presenta una bellissima architettura ed in passato era un importante tappa lungo la rotta commerciale Marrakech-Erg Chebbi il maestoso deserto del Sahara.

Numero 4. La città di Meknes

Una delle città imperiali, imponente il suo stile ispano-moresco, circondata da alte mura con grandi porte, dove la fusione armoniosa di stili islamici e europei del XVII secolo sono evidenti ancora oggi.

Mosaici-romani-a-Volubilis-Marocco-tre

Volubilis patrimonio dell’umanità (numero 5)

Il sito archeologico di Volubilis, giustamente dichiarato patrimonio mondiale dall’Unesco nel 1997, era una città romana che faceva parte della capitale della Mauritania stabilita in questa zona intorno al III secolo a.C. Le sue rovine testimoniano la sfarzosità del suo tempo con resti di bellissimi palazzi decorati con stupendi mosaici.
Numero 6. La medina di Tetouan
L’antico centro di questa importante cittadina, che fu da ponte tra l’andalusia e il Marocco, è un esteso aggregato di case bianche, che si sviluppa dalla pianura alle colline, racchiusa da una muraglia con otto antiche porte di accesso. Girare al suo interno, tra le viuzze, è un’esperienza meravigliosa, che vi porterà indietro nel tempo.
Sito unesco Numero 7. Medina di Essaouira
Costruita secondo i principi dell’architettura militare europea contemporanea, fin dalla sua fondazione, è stato un importante porto commerciale internazionale, punto di collegamento tra l’entroterra sahariano e l’Europa.
El Jadida la numero 8
La fortificazione portoghese di Mazagan, ora parte della città di El Jadida, con i suoi bastioni e le mura è uno dei primi esempi di progettazione militare del Rinascimento. Gli edifici superstiti portoghesi sono la cisterna e la Chiesa dell’Assunta. Da vedere assolutamente.
La capitale del Marocco, Rabat sito unesco numero 9
Rabat, la capitale del Marocco si è aggiudicata il riconoscimento nel 2012, in quanto capitale moderna e villa storica, un vero patrimonio condiviso. Essa propone uno scenario autentico e moderno, risultato di un dialogo fruttuoso tra il passato arabo-musulmano e il modernismo occidentale. Voi siete la nostra priorità e siamo sempre disponibili per qualsiasi tipologia di richiesta. Rispondiamo sempre entro 24 ore max.

-pasquale-d-vacanze-marrakech

Per domande, info e/ altro contattate Pasquale D.

Inviarmi un’email

Scrivermi via Facebook

Seguire la pagina Facebook 

Iscrivervi al canale You Tube del blog

Sarà nostra cura valutare le vostre esigenze e trasmetterle ai fornitori dei singoli servizi.

A presto!

I dati riportati sono indicati a titolo informativo.
E’ attestiamo che :
Questa recensione é la nostra personale opinione.
Non ho ricevuto alcun compenso o incentivo per scrivere questo post.

Precedente Giro in Cammello a Marrakech Successivo Giro di Marrakech in Tuk Tuk