La scuola coranica Bou Inania Fez

La scuola coranica Bou Inania Fez è una meravigliosa Madrasa medievale. Una visita che merita, per l’archittettura e le decorazioni.

Essendo un luogo di preghiera è visitabile, solo in parte, il cortile interno, ma ne vale davvero la pena.

Bou Inania madrasa del 1350

Qui si studiava il sacro Corano e altre materie, come astrologia, matematica, teologia. La bellezza dei suoi mosaici, sovrastati da stucchi e intarsi di legno di cedro, sono l’espressione dell’eccellenza dell’arte medievale. L’interno di Bou Inania si presenta con un ampia corte, fatta di marmo e con fontane. Le mura della scuola sono coperte di decorazioni calligrafiche e di mosaici, in puro stile arabo.

Il Minareto di Bou Inania

Una particolarità di questa scuola coranica è la presenza di un minareto, cosa che le altre non hanno. Nei pressi si trova anche la famosa casa dell’orologio Dar al-Magana, una specie di clessidra idraulica, che ancor oggi non si capisce come funzionasse, ma sicuramente si sa che indicava molto bene le ore, sopratutto quelle delle preghiere.

Dove si trova la Scuola coranica Bou Inania

La scuola si trova molto vicino alla famosissima porta blu, in Rue Talaa Kebira.Come detto la struttura ha una parte visitabile il cortile, e la moschea, ovviamente non accessibili ai turisti.

Che dire di più! L’atmosfera che si respira all’interno del cortile della Medersa Bou Inania è molto gredevole. Si tratta senza dubbio di uno dei luoghi più preziosi e ben tenuti di Fez.

Voi siete la nostra priorità e siamo sempre disponibili per qualsiasi tipologia di richiesta. Rispondiamo sempre entro 24 ore max.

-pasquale-d-vacanze-marrakech

Per domande, info e/ altro contattate Pasquale D.

Inviarmi un’email

Scrivermi via Facebook

Seguire la pagina Facebook 

Iscrivervi al canale You Tube del blog

Sarà nostra cura valutare le vostre esigenze e trasmetterle ai fornitori dei singoli servizi.

A presto!

I dati riportati sono indicati a titolo informativo.
E’ attestiamo che :
Questa recensione é la nostra personale opinione.
Non ho ricevuto alcun compenso o incentivo per scrivere questo post.

Precedente Vita notturna ad Agadir Successivo Caffè in Marocco