Mi chiedo come Pasquale possa scrivere di un blog sul Marocco, quando non parla una parola di arabo e tantomeno di francese……

Prima dovrebbe imparare l’Arabo o no ?

Visto che dopo circa 13 anni di matrimonio e frequentazione del mio paese , non ha ancora imparato una sola parola di Darija il dialetto arabo del Marocco, ho deciso che forse scrivendo sul blog forse é la volta buona che inizia a studiare questa bellissima lingua ( il francese che sarebbe più semplice da imparare , non gli entra in testa quindi abbiamo rinunciato).

In Marocco ci sono due lingue ufficiali l’Arabo e Berbero, più il francese  che é molto diffuso. Al nord poi vista la vicinanza con la Spagna , si parla anche lo spagnolo. A livello ufficiale l’arabo e usato in tutte la documentazione amministrativa. Per questo molto spesso sentire un dialogo fra marocchini a Marrakech e un esperienza da poliglotta, la varietà linguistica e culturale dei marocchini e veramente unica e li contraddistingue.Possono iniziare parlando in arabo classico, passare al francese , esprimersi in spagnolo, discutere nei tre dialetti berberi, oppure disquisire in inglese.Va detto che il Darija é solo una lingua parlata come quasi tutti i dialetti. Che pero’ ci permette di capire anche altri dialetti arabi come quello egiziano o siriano, cosa che diventa estremamente difficile invece per loro capire il Darija, perché molto diverso dall’arabo classico, questo e dovuto alla influenza subita dalla lingua berbera e francese.

Ora vi segnalo alcune frasi comuni che voglio essere solo un piccolo approccio per imparare l’Arabo dialettale del Marocco :

II giorno: Ayam
Saluto: sa-la-Mou’a likoûm
Addio: my-BSLA
Welcome: Ma-HBA-BIK
Ciao: SBAH el Khir
Quanto costa: besh’Hãl
Niente: il Shukra ‘wajib AlÃ
Grazie: shou-n Kra
No: el-LÃ
Sì: T-yyeh
Si prega: ‘ã.fak
Mi scusi: smeh li.yy ã
Capisco: fhamt
Non capisco: ma.fhamtshi
Un momento laH.da

Lunedi: e Nin
Martedì: e Lat
Mercoledì: lar’ba ‘
Giovedi: il MIS-kh
Venerdì ej-Jom’a
Sabato: sono Sebt
Domenica el’Hed

Mese: e-shouhôr
Gennaio: sh-her-Hed WÃ
Febbraio: sh-lei Jouj
Marzo: sh-her-ta tla
Aprile: sh-her-rab ha
Maggio: sh-lei khem’ssa
Giugno: il suo sh-set-ta
Luglio: sh-her-seb ha
Agosto: sh-her-tmen fa
Settembre: il suo sh-ts-Oud
Ottobre: sh-lei ‘ash-ra
Novembre: sh-lei E’H Dash
Dicembre: sh-lei tnãsh

Inverno: esh-SHTA
Primavera: er-bi ‘
Estate: es-SIF
Autunno: il-khrîf

I numeri: el ‘Arkam:

0:SEFR
1: WA-Hed
2: Jouj
3: TLA-ta
4 rab-ha
5: khem’ssa
6: set-ta
7: seb-ha
8: tmen-ya
9: ts-Oud
10: ‘ash-ra
11: Dash E’H
12: TNA-sh
13: tel-Tash
14: RBE ‘Tash
15: khmess Tash
16: set-Tash
17: SBE ‘Tash
18: tmen-Tash
19: tse ‘Tash
20: esh-rin
21: wa-Hed ou’eshrîn
30: tlãtîn
40: reb’în
50: khemsîn
60:-Tin set
70: seb-in
80: TMA-nîn
90: tes’în
100: mid-ya

Ora: DÃ-ba

Oggi: el-Youm
Stasera: Had el-li-la
mattina: es SBAH
serata: el-‘ashi-YYA
settimana: Had es-si-na-ma

Anno: Had el-‘am
pomeriggio: ed-Dohr

alba: Had el Fjer

Quando passa il prossimo autobus: Y.doüz Imta e tÖ.bÏs el-mokbil
Dove posso trovare un taxi: nal.ka ma.Hattat tä.si.yät
Dove posso acquistare un biglietto: nek-dar-ri tad.ki.ra nesh
Dove posso trovare una camera:moum.kin nal.kä bit
Qual è il prezzo per la notte-: Ashno ta.man li llï.la
Vorrei il menu, per favore :Bghit ‘ä.fäk LA.’ I.Hat e ta. ‘Am
Posso avere un bicchiere di tè, per favore: Mom.kin ta ‘. Tï.nï Käs Ta’ Atay, min fad.lik
Vorrei affittare una macchina: Bghit nek.rï wä.Hed sa.yyä.ra
Vuoi avere una mappa:  kom kha.rï.tat e ta.rïk
Posso fare una foto: Moum.kin an.sa.wwar
Quale autobus / treno va a Marrakech: Ash Hä.fi.la min / ki.tär Ghadi l (ma.rrä.ksh)
Dove posso trovare l’ufficio reclami: nek.dar nej.bar mak.tab esh.shi.ka.yät
Dove posso trovare un taxi: nej.bar ma.ha.ttat täk.si.yät
Ci porti all’ (indirizzo), per favore: Dini l (el-Had ‘an.wän) min fad.lik
Vorrei prenotare una stanza, per favore: Bghit morse naH.jaz min fad.lik
E troppo costoso: Be.zzäf Ghä.li
Si può trattare il prezzo: Ten.kos Moum.kin (m) / t.nok.sï (f) min e ta.man
Dove si trova il più vicino internet cafe: Kayn es el si.ber.ka.fi krib
Che ora / giorno che apre la banca: M’äsh Nhar t.Hell el-ban.ka
Il distributore ha inghiottito la mia carta : TARS Ed-dis.tri.bou.toür li.yya e kär.ta
Mi potete aiutare, per favore: Moum.kin TSA. ‘Ed.nï / Edï.nï ä.fäk
Dove è la polizia: El-end ko.mi.se.ri.ya
Io (non) capisco (no) : (MA) kan.fhem (sh)
Sto male: Ana Mrid / Mrida
Ho bisogno di un: Khass.nï wä.Hed
Voglio qualcosa contro il (mal di testa) : Bghit Shi DWA Didd (wou.ja ‘er-Ras)

Speriamo che vi sia utile come primo approccio per imparare arabo.

(Fonte http://www.letangerois.com)

Articolo pubblicato da Malika B.

Grazie per esserti fermato a leggere il nostro post. E’ molto piacevole ricevere visite e, se ti va, mi farebbe piacere conoscere i tuoi commenti: le osservazioni sono preziose, sempre benvenute ed aiutano a migliorare.
Ti invito poi a diventare nostro amico su Google+ o su Facebook (puoi iscriverti nell’apposito campo qui a destra) oppure puoi inserire la tua mail per ricevere tutti gli aggiornamenti del mio blog. Che ne dici, sali sul nostro sogno,  anche tu?