Chefchaouen par MARRAKECHTV

Chefchaouen la citta blu del nord del Marocco, detta così perché tutte le case sono dipinte con le diverse tonalità del cielo…….

colore che adoro ache grazie a Dino di Girolamo autore di questa splendida poesia :

Il Blu è il colore del tempo che passa, della malinconia che ti prende quando guardi dalla finestra un temporale che piano sta passando. Vicino ma irraggiungibile, è il colore dell’uccello azzurro di una vecchia favola… è un colore freddo, ma ti da conforto, è il colore del cammino interiore, del viaggio del bambino che diventa uomo, perché Turchini sono i capelli della fata di Pinocchio, e Azzurro è il manto della Madonna. È il colore dell’infinito, come del cielo Azzurro e del mare trasparente, profondo, burrascoso che lo riflette… ma in fondo al mare, nelle profondità impossibili… in mezzo al buio… esiste vita… il Blu, il colore della vita.

Chefchaouen la città blu, la sua storia

La sua storia ha inizio con l’emigrazione dei mussulmani andalusi e in parte degli esiliati ebrei, che fondarono la città nel 1471. La parte più bella ed antica di Chefchaouen cresce verso la montagna, dove nel punto più alto sgorgano le famose sorgenti di Ras Al-Ma. Oltre alle sorgenti e alle caratteristiche viuzze dal tracciato irregolare tipiche delle città andaluse, Chefchaouen la città blu ha una fortezza e una moschea dalla forma di torre con base ottagonale; considerata dai mussulmani inviolabile per moltissimi anni gli stranieri non potevano visitare la città blu.

Chefchaouen la città blu per molti la più bella del Marocco.

Per molti turisti Chefchaouen é la cittadina più bella del Marocco, grazie ai tanti colori di Blu, che la rendono unica, ma molti turisti vengono colpiti sopratutto dall’ospitalità e accoglienza della sua gente , i berberi del Rif. Prerogativa questa di molti luoghi del Nord, Centro e Sud del Marocco. Chi viene qui trova un villaggio di montagna di un intenso blu, che sembra un mondo a sè. Dove esiste il giusto equilibrio tra semplicità e autenticità. La vecchia medina come abbiamo detto subisce l’influenza andalusa, con tetti di tegole rosse, edifici luminosi blu e stradine che convergono su Plaza Uta el-Hammam e la sua kasbah restaurata. Chefachaouen offre alloggi di qualità, buon cibo, ed è un luogo ideale per rilassarsi, esplorare e fare gite ideali sopratutto per le famiglie.

Cosa vedere a Chefchaouen la città blu del Marocco

  • Visitare la città vecchia.
  • Scoprire la sua Medina.
  • Visitare il museo della Kasbah, da cui ammirare tutta la città.
  • La natura circostante e le Cascate d’Akchour.

Dove alloggiare a Chefchaouen la città blu del Marocco

  • Lyna Riad e Spa, Posto pulito,molto accogliente arredato in maniera fantastica curato nei particolari personale educatissimo colazione ottima
    Un pelo scomodo per arrivarci . Si trova in una posizione molto caratteristicha
    consiglio pienamente.
  • Pension La Castellana, 30 secondi dalla piazza principale. Economico. Pulito. Proprietario disponibile. Appena restaurato. Cosa volere di più.

Per il resto vi consiglio di visitare la pagina di TripAdvisor con la lista completa di dove alloggiare a Chefchaouen.

I dati riportati sono indicati a titolo informativo. E’ attestiamo che :
Questa recensione é la nostra personale opinione.
Non ho nessun legame o affiliazione con le società o fornitori sopra elencati.
Non ho ricevuto alcun compenso o incentivo per scrivere questo post.
Leggi Disclaimer per maggiori informazioni riguardo questo blog.

Grazie per esserti fermato a leggere il nostro post. E’ molto piacevole ricevere visite e, se ti va, mi farebbe piacere conoscere i tuoi commenti: le osservazioni sono preziose, sempre benvenute ed aiutano a migliorare.
Ti invito poi a diventare nostro amico su Google+ o su Facebook (puoi iscriverti nell’apposito campo qui a destra) oppure puoi inserire la tua mail per ricevere tutti gli aggiornamenti del mio blog. Che ne dici, sali sul nostro sogno, anche tu?

Foto By Di YoTuT (Chefchaouen, Morocco) CC BY 2.0], attraverso Wikimedia Commons