La prima edizione CasaFestival, la rassegna musicale  WeCasablanca (www.wecasablanca.com), sta per chiudere i battenti.

Gli ultimi concerti si terranno  il 15 luglio, ma già si tirano le somme di questo evento che è riuscito trasformare  un’ intera città in un stupendo palcoscenico a cielo aperto per gli artisti di diverse culture e che ha calamitato l’attenzione ed l’entusiasmo dei  giovani marocchini.

Cantanti e artisti provenienti da tutto il mondo alla rassegna musicale di WeCasablanca 

La musica è stata il collante che ha unito,  a pochi passi dalla Moschea di tutti popoli costruita da Hassan II, e  per dieci giorni di spettacoli,  cantanti provenienti da tutto il mondo,  e tantissimi  ballerini  hanno messo le loro armonie ed i loro cuore  in un unico flash mob a Place Mohammed V. Ottima  l’ organizzazione di Rami Fijjaj e di tutto il suo staff.

Il momento più delizioso e significativo dell’ evento ?

Sicuramente la conferenza stampa,  nel fiabesco  Hotel Hyatt Regency  di Casablanca,  dei cinque  giovanissimi  e sorridenti componenti  del gruppo musicale  francese Kids United.

separatore fine articolo

Foto e Testi del presente post sono di
Rosa Polito
Pubblicista dal 1992, si è laureata in Lettere Moderne nel 1993 ottenendo anche la pubblicazione di una tesi sulle tecniche socio-linguistiche della stampa locale.Fotografa naturalista per hobby ed imbrattatele per spasso. Ed insegnante ? Ogni tanto…quando si ricorda di rispolverare i diplomi…
Da alcuni anni gestisce la pagina Facebook La Principessa delle Maree che si occupa di “mare & dintorni”.

Email : Rosa Polito

A presto!

I dati riportati sono indicati a titolo informativo.
E’ attestiamo che :
Questa post é la nostra personale opinione.
Non ho nessun legame o affiliazione con le società o fornitori sopra elencati.
Non ho richiesto e/o ricevuto alcun compenso o incentivo per scrivere questo post.
Leggi Disclaimer per maggiori informazioni riguardo questo blog.