Andamento turismo 2016 in Marocco, é previsto un aumento del 10% dei turisti italiani, che nel 2015 sono stati 260 mila, con un + 4% rispetto al 2014

Andamento turismo 2016 in Marocco, periodo non facile

Secondo il direttore dell’ente nazionale del turismo del Marocco, la dottoressa Jazia Santissi, é previsto nel 2016 un aumento dei turisti Italiani in Marocco del 10%. Grazie a un programma di sviluppo del turismo marocchino , il quale propone una ampia offerta turistica, una stabilita economica e politica ed un programma di ammodernamento delle strutture ricettive, con ingenti investimenti nella viabilità.
Un esempio é la realizzazione ferroviaria , entro il 2018 della linea ad alta velocità , che collegherà il Nord al Centro ( Tangeri– Casablanca ).

Ovviamente noi che viviamo in Marocco possiamo vedere tutti i giorni che il turismo mondiale si trova in difficoltà, gli arrivi europei sono in calo, sostituiti solo in parte dagli arrivi di Russi, Asiatici ed americani. Resta il dato molto soddisfacente del 2015 dove gli arrivi in Marocco sono stati di 10 milioni di visitatori.

Andamento turismo 2016 in Marocco, obiettivi per il mercato Italiano

L’obiettivo per il 2016 sul mercato italiano è un aumento degli arrivi del 10%. Confermando la crescita prevista dal piano nazionale Vision 2020, che punta ha far diventare il Marocco fra le prime 20 destinazioni turistiche del mondo.

Gli investimenti ingenti da parte di grandi gruppi internazionali del settore turistico sono tutti confermati, spiccano quelli nel posizionamento del Marocco come meta balneare, che comporta la realizzazione di 6 nuove stazioni balneari e il consolidamento di quelle già esistenti. Tre di queste (Saïdia, Mazagan e Essaouira) sono già state avviate, mentre per il 2016 è prevista l’apertura di Taghazout, ad Agadir, e di Lixus.

Il Marocco punta poi a posizionarsi anche come meta ecosostenibile, Dakhla sta realizzando grandi eco-resort, a tal fine molti Tour Operator Italiani stanno studiando l’apertura di un collegamento aereo diretto tra Milano e Dakla ( tramite Royal air Maroc ).