“Aire” Anagrafe italiani residenti estero in Marocco, perché iscriversi é un obbligo di legge per ogni italiano che soggiorni per più di 12 mesi all’estero.

Cos’è l’anagrafe italiani residenti estero in breve AIRE ?

E’ l’anagrafe della popolazione italiana residente estero. Istituita nel 1990 ai sensi della Legge n. 470 del 27 Ottobre 1988 “Anagrafe e censimento degli italiani all’estero” e del suo  D.P.R. n. 323 del 6 settembre 1989. Contiene i dati anagrafici dei cittadini italiani che hanno deciso di trasferirsi all’estero per un periodo superiore ai 12  mesi e conseguentemente hanno reso la residenza.

Come ci si iscrive all’Aire, anagrafe italiani residenti estero.

Il trasferimento della residenza da un comune italiano all’estero va dichiarato all’Ufficio consolare della circoscrizione di immigrazione. L’iscrizione all’Aire (gratuita) comporta l’immediata cancellazione dall’anagrafe della popolazione residente (Apr) del comune italiano di provenienza e l’inserimento del proprio nome nei registri di iscrizione all’Aire.

Chi deve iscriversi all’anagrafe italiani estero e chi no.

Come abbiamo detto iscriversi all’aire e un obbligo di legge, ma non tutti gli italiani all’estero devono farlo, vediamo chi deve iscriversi e chi invece può evitarlo.

Obbligatorio per i seguenti casi:

  • se si è cittadini italiani e si intende spostare la propria residenza all’estero per un periodo superiore ai dodici mesi. La residenza è il luogo di abituale dimora, cioè il luogo dove solitamente si svolge la vita familiare, lavorativa e sociale;
  • se si è cittadini italiani nati all’estero e da sempre residenti al di fuori del territorio italiano;
  • se si acquisisce la cittadinanza italiana all’estero.

Non devono invece iscriversi all’Aire:

  • i cittadini italiani che si recano all’estero per cause di durata limitata non superiore a dodici mesi;
  • i cittadini che si recano all’estero per l’esercizio di occupazioni stagionali;

Per approfondire l’argomento che tocca molti punti di vitale importanza ( Sanità , Tasse, Elezioni , ecc..) questo è il documento al riguardo , fornito dal Ministero dell’Interno. Inoltre potete consultare il sito o recarvi al Consolato italiano a Casablanca.

(Fonte Linkiesta e Consolato di Casablanca)